L’ELEGANZA DEL RICCO

L’ELEGANZA DEL RICCO

Apr 27

 

Lo riconoscete? Massì, è ancora lui, l’uomo che fissava le capre, Fabio Novembre!

Dopo i nostri articoli ci ha contattato giusto ieri una lettrice, che in Triennale  ha incrociato e riconosciuto Fabietto (l’assassino torna sempre sul luogo del delitto, e in questo caso il morto è la dignità della stessa Triennale) e gli ha scattato queste foto.

OMNIA VANITAS

OMNIA VANITAS

Apr 20

 

Dopo l’articolo di ieri del Tribunale della Plebe sul “Novembrino servitore di due padroni” in molti ci hanno scritto per saperne di più. Già, perchè nonostante tutti gli sforzi, Fabietto rimane suo malgrado un personaggio di nicchia, sconosciuto al grande pubblico, ovvero a tutte le persone che non leggono assiduamente il Corriere Milano. E ciò è male, perchè invece l’artista di punta della Milano della Moratti ha molto, molto da offrire.

SGASATI 4: NOVEMBRINO SERVITORE DI DUE PADRONI

SGASATI 4: NOVEMBRINO SERVITORE DI DUE PADRONI

Apr 19

Tribunale della Plebe

 

E’ di nuovo Fuorisalone, è di nuovo tempo di soprammobili colorati e costosi, di “Londra dici? Naaa…ormai è tutto a Berlino”, di code per una Heineken calda gratis. Ma tra le tante foto che arrivano da via Tortona e via Ventura, l’immagine simbolo è sicuramente quella che vedete sopra. Ivi ritratto, in tutto il suo splendore, il Gran Visir della nuova creatività milanese, Fabio Novembre detto l’Andy Warhol alla cima di rapa.

Icona del meridionale che si trasferisce a Milano e riesce a fare tonnellate di grano sfruttando la proverbiale faciloneria dei milanesi (un Luini del design, dunque)…