LE SOLFERINE TACCIONO. PERCHE’?

 

Venerdì abbiamo chiesto alle giornaliste del Corriere della Sera, via twitter, un parere sulla marchetta fatta dal sito del quotidiano a Barbara Guerra e Alessandra Sorcinelli, le due olgettine già beneficiarie di numerosi prestiti infruttiferi, ora beneficiarie anche di gallery fotografica da 41 scatti durante una sessione di shopping a chiappe e tette di fuori, contrabbandata per “notizia”.

Nessuna però ci ha voluto rispondere. E ciò è molto strano.

E’ strano che non abbia niente da dire Chiara Maffioletti, la giornalista animatrice di un blog – Solferino 28 – e di numerosi convegni dedicati ai pesanti riflessi della crisi economica sul mondo dei giovani. Ecco: cosa ne pensa che il suo giornale sponsorizza giovani personaggi di quel calibro? Nell’eterna indagine giornalistica sulla strada maestra per “reagire alla crisi“, i casi Guerra-Sorcinelli rappresentano quindi un esempio oppure no? Vorremmo saperlo, visto anche l’iper attivismo della stessa sui “social networks”.

E vorremmo anche sapere l’opinione delle giornaliste del blog “La 27 Ora“, femministe di ferro, nemiche dichiarate -in decine e decine di articoli – del sessismo e il maschilismo che ancora inquinano la società italiana. Cosa ne pensano che a pochi centimetri dal loro blog, le due ragazze salite agli onori della cronaca per le famose “cene eleganti” venissero riprese seminude, col mero fine di aumentare i contatti?

Poi però vorremmo sapere anche un’altra cosa, dal direttore Ferruccio De Bortoli in persona, che è sempre molto impegnato – e ci mancherebbe – e che però trova anche il tempo, quando vuole, per rispondere su twitter a facezie tipo lo scazzo Lucio Presta – Aldo Grasso. Ecco, direttore, ci spieghi dove è sbagliato il seguente ragionamento: Berlusconi le paga, loro diventano famose, e il Corriere le sfrutta per aumentare la tiratura dei contatti online.

A noi pare non fare una piega, ma magari lei, con la sua enorme esperienza, vede un dettaglio decisivo che a noi sfugge.

E se le avanza tempo: ci spiega anche perché la seguente notizia è stata in home page per 4 lunghi giorni, più di una guerra internazionale? Quali sono esattamente le modalità, la linea editoriale con cui vengono pubblicate le notizie sulla colonna a destra della home-page, quella di solito monopolizzata da vita, morte e miracolo dell’imputata per sfruttamento della prostituzione Nicole Minetti? In altri termini: cosa vuol dire quel titolo, “Guerra Sorcinelli disinibite CHEZ Agent Provocateur”?

Vuol dire per caso quello che ci hanno segnalato, e cioè che Agent Provocateur si è comprata lo spazio come fosse un box pubblicitario, e ha pagato per averlo online 4 giorni? Quindi lo sfruttamento del corpo della donna è sbagliato solo quando non si incassano i soldi? Ma questa è la logica del giornalista o la logica del pappone?

Grazie per il tempo che sicuramente ci concederà.