PIERUBI MAJOR MARAN CESSAT

 

Ha destato incredibile scalpore l’intervista di ieri del Corriere al nostro assessore-scrittore preferito, Piefrancesco Majorino. Per qualche radicale novità nell’offerta politica?  Per l’annuncio di un profondo cambio di passo nella gestione della città?

Hey hey hey. Andiamoci piano.

Il terremoto seguito a quelle parole non ha riguardato il mondo politico, ma quello della moda. E vi diciamo che la svolta è colossale.

Guardate infatti come si è vestito Pierpennino! Il Brunetto Latini dell’Eskimo è diventato il Dante Alighieri del Nero Armani!

Da fonti certe incontrate di nascosto nei vicoli di Brera abbiamo infatti appreso che il buon Majo ha raccolto i suoi vecchi vestiti da consigliere d’opposizione, li ha buttati in un sacco da consegnare ai bisognosi (di necessità, virtù..) e si è rifatto tutto il guardaroba, ora fresco di sartoria come si conviene all’Assessore più fotografato della Milano arancione!

E provati il gessatino, e fammi un due centimetri di orlo, e dai che le iniziali sulla camicia fan sempre figura, Pierfrancy s’è appassionato così tanto alla moda che ha chiamato i suoi amici fotografi di Repubblica.it e s’è fatto fare un book da regalare insieme al suo romanzo  “togliendo il dolore dagli occhi” (già soprannominato “lo stabilizzatore di tavolini”). Perciò…

…eccolo mentre indossa l’intera collezione PGT Primavera-Estate 2012. Cominciamo con un ricercato doppiopetto.

 

Guardate come è un elegante! Un taglio pulito, netto, confacente ad un uomo che prende decisioni anche importanti e se ne assume la responsabilità davanti agli elettori. Ma non è finita, perché in questo altro scatto…

 

…lo vediamo portare con disinvoltura uno splendido spezzato dal sapore casual, da usare in quei Consigli in cui l’opposizione fa ostruzionismo, e si rende necessario sfoggiare qualcosa di easy con cui avvicinarsi, dialogare, e incontrarsi a mezza strada per finire alla svelta e andare a farsi una media al bar dell’Anteo.

E per il dopo-cinema?

Bè, Piermajo ha deciso di strafare, di volersi imporre come il vero fenomeno mediatico della giunta arancione. Altro che il giovane Maran e i suoi cappottini precisini che si ammirano ogni giorno sui giornali. E al grido di “Pierubi Major, Maran cessat” eccolo esibirsi nella posa delle pose…

 

Caspita, che scatto ardito! Notate l’addome scolpito, frutto di estenuanti sedute d’allenamento a sopportare infiniti travasi di bile litigando con Carmela Rozza. Chi l’avrebbe mai detto che sotto gli abiti dell’Assessore si celasse un simile fisico alla Boateng?

Non c’è che dire, davvero un servizio che lascerà di stucco l’intero Consiglio,  e che causerà grande dibattito anche tra gli addetti ai lavori. Insomma, dopo la carriera come politico e quella di scrittore, PierMajo ora si è scoperto modello: conoscendo la pervicacia con cui persegue i suoi obiettivi  (ha annunciato un nuovo libro!) c’è da scommettere che ne sentiremo parlare ancora.

 

P.S. Ringraziamo la maison di enttaeuschung.org per la segnalazione.