L’ENNESIMA ORDINANZA CHE NON CAMBIERA’ NULLA

L’ENNESIMA ORDINANZA CHE NON CAMBIERA’ NULLA

May 20

Lorenzo Lipparini

 

Tutti a osannare il Fuorisalone e i suoi eventi di richiamo. Tutti a sognare Expo 2015, con Milano capitale del mondo, una città che non si ferma mai.

Ma se la sera vorresti far tardi al bar, lascia stare, è meglio se passi al discount, prendi una bottiglia di gin o un cartone di vino e ti nascondi in casa o in qualche luogo appartato.

10 DOMANDE SULLA CAROGNA E DINTORNI

10 DOMANDE SULLA CAROGNA E DINTORNI

May 08

L’Anarchico di Piazza Vetra

1) La questura e il ministro dell’Interno hanno riferito che “nessuna trattativa è stata aperta con i tifosi”. Di cosa si è parlato allora, sotto la curva?

2) Chi ha chiesto ad Hamsik di andare sotto la curva? Se è stata una sua iniziativa, perchè nessuno lo ha fermato?

3) Come mai si è comunque scelto di parlare con il signor La Carogna, a prescindere dall’oggetto della conversazione? La legge prevede che vengano diffusi messaggi all’altoparlante a tutti i tifosi: perchè invece si è scelto di usare il signor La Carogna come altoparlante?

AVERE 30 ANNI a MILANO

AVERE 30 ANNI a MILANO

Apr 29

 

Se ti riconosci almeno in 64 dei 100 punti elencati, sei nella merda. Auguri

1. Non hai ancora capito se vivi a Milano per lavorare o lavori per vivere a Milano

2. Sei single, o lo sarai

3. A volte ti senti un po’ coglione a mettere gli hashtag #insta

4. Hai sviluppato, anche sessualmente, il gusto dell’orrido ….

MI CAMBIO E ARRIVO…

MI CAMBIO E ARRIVO…

Apr 22

Milanese, acquisito tale, apolide dell’accento o sgraziato imitatore: gioisci, innalza il cuore, porta i tuoi abiti a lavare nella tintoria che costa meno vicino bilocale affitto bloccato e vola al Tommasi! È primavera: è scientifico l’affastellarsi di urla, grugniti, gocciolare di saliva e imprecazioni che avviene al transito della solita sgherra senza calze, o, peggio, con parigina e stivale.

Richiamati dallo S-meltin pot di nullafacenti, finti yuppies, figli decaduti di papà decaduti e tamarri ripuliti, iniziamo la sonata didascalica del martedì sera: la Nuova Giovine Italia.

ELEMOSINA SOCIAL

ELEMOSINA SOCIAL

Apr 17

Con la bella stagione siamo tutti fuori a bere felici, ma il rovescio della medaglia è che il figame e l’alcol da esterna ci espone a dei tipici fastidi, tra cui un tram che ti passa sui piedi ogni 8 minuti e stormi di zanzare grosse come nutrie che ti fanno il prelievo senza ticket, neanche fossimo in via Pace per l’annuale appuntamento del test HIV.

 Tuttavia, il “popolo dell’aperitivo” (espressione che a livello di demenza se la gioca con “il video che ha commosso il web”), teme maggiormente un altro inconveniente, verrebbe da dire il più classico: il Chieditore di Elemosina (hereinafter referred to as “CDE”).

LA POSTBICICLETTA MILANESE

LA POSTBICICLETTA MILANESE

Apr 14

Non so se ve ne siete accorti, ma la bicicletta italiana è morta.

Diciamocelo, l’Atala verdolina e canestrello munita è una bici da pentapartito, da Sapore di Sale, da baby pensionati con il culo degli altri. Simpatica sicuramente, magari anche vintage, ma ormai irrimediabilmente obsoleta.

Nella Milano dell’austerity serve un mezzo diverso, un mezzo aggressivo, sinergicamente integrato e, ovviamente, polifunzionale.

Ci ha pensato, come spesso accade, un dinamico duo di designer danesi.

Il risultato assomiglia a qualcosa che potrebbe guidare un Bruce Wayne vegano e sessualmente attratto dalla radica: una mountain bike con sagomatura stealth e telaio in legno. Ottima per sfuggire ai radar rispettando l’ambiente.